Classificazione Degli Atomizzatori

I principali fattori che influiscono sul diametro delle gocce degli atomizzatori sono la portata, la pressione ed il tipo di getto.

Le gocce più fini si ottengono con atomizzatori pneumatici e le più voluminose con i coni pieni. La tabella sopra riportata indica per ogni forma di getto il diametro medio delle gocce relative ai valori di portata minima e massima a una pressione di 3 bar.

Generalmente un aumento della portata, alle stesse condizioni di pressione, produce gocce di diametro maggiore. L’incremento della pressione riduce la dimensione delle gocce, così come l’incremento dell’angolo di spruzzo.

Atomizzatori idraulici e atomizzatori pneumatici

Il compito degli atomizzatori è quello di frazionare le gocce del liquido per ottenere diametri delle gocce più piccole rispetto agli ugelli spruzzatori standard.

Gli atomizzatori si differenziano in due macro categorie: idraulici e pneumatici.

1. Atomizzatori idraulici

Gli atomizzatori idraulici consentono di nebulizzare il liquido molto finemente con la sola pressione idraulica. Solitamente le pressioni utilizzate negli atomizzatori idraulici sono medio alte, e maggiore è la pressione minore sarà il diametro delle gocce.

All’interno della famiglia degli atomizzatori idraulici, la gamma Euspray offre atomizzatori standard, automatici ed elettroidraulici.

Atomizzatori idraulici standard

Atomizzatori idraulici automatici

Gli atomizzatori idraulici automatici,hanno le stesse caratteristiche delle pistole atomizzatrici pneumatiche PA1 ma vengono utilizati con boccheli idraulici tipo C1CX DH.

Atomizzatori modello elettro-idraulici

2. Atomizzatori pneumatici

Gli atomizzatori pneumatici miscelano l’aria compressa (o altri gas), con il liquido da polverizzare, producendo una finissima nebulizzazione dello spruzzo. Al variare delle pressioni e dei liquidi utilizzati il diametro delle gocce può variare. Solitamente negli atomizzatori pneumatici le pressioni in gioco sono relativamente basse e quasi mai superiori ai 3 bar.

La combinazione dello spruzzo del atomizzatore pneumatico è composta da un set-up; costituito da un ugello liquido e un ugello aria che determinano le differenti portate, il tipo di miscelazione (interna ed esterna) e la forma del getto.

  • Miscelazione interna nell’atomizzatore

Con la miscelazione interna il liquido viene miscelato all’interno dell’ugello dell’aria in modo da produrre uno spray perfettamente nebulizzato. Le pressioni di esercizio dell’aria e del liquido sono strettamente legate e influiscono notevolmente nella formazione dello spray.

Sono possibili molte scelte di spray per portate e tipologia di forma che sono:

  • cono pieno
  • cono vuoto
  • getto a lama

L’alimentazione può avvenire sia a pressione, che a caduta o con effetto Venturi.

  • Miscelazione esterna nell’atomizzatore

La miscelazione dell’aria con il liquido in questo caso si ottiene all’esterno dell’ugello dell’aria. In questo caso, le pressioni dell’aria e del liquido non sono strettamente legate come nel caso della miscelazione interna.

Questa tipologia di ugelli è particolarmente adatta per applicazioni con liquidi di elevata viscosità, densità, o con presenza di piccolissime particelle solide.

Le tipologie di spray disponibili sono:

  • getto piatto
  • cono pieno

All’interno della famiglia degli atomizzatori pneumatici, la gamma Euspray offre diversi modelli per rispondere a tutte le esigenze di nebulizzazione in qualunque applicazione.

Ugelli atomizzatori tipo E

Gli atomizzatori della famiglia E possono essere fabbricati in ottono con trattamento superficiale di nichelatura, AISI 303, AISI 316L (altri materiali a richiesta).

A secondo della applicazione e le necessita di atomizzazione, la gamma E offre la possibilità di inserrire un ago di regolazione per regolare, parzialmente o totalmente, l’ingresso del liquido o un ago di pulizia dell’ugello per applicazioni dove il liquido possa causare l’otturazione dell’ugello del liquido.

Pistole automatiche tipo P

Le pistole automatiche consentono di dosare nel tempo l’apertura e la chiusura del liquido. Questo grazie alla presenza di un cilindro comandato dall’aria posto all’interno della pistola che può avere fino ad un massimo di 100 operazioni al minuto.

In caso di necessità, alcuni modelli, oltre a effettuare operazioni di ON-OFF, l’ago intero pulisce pure l’orifizio.

ATOMIZZATORI MODELLO ELETTRO-PNEUMATICI

ATOMIZZATORI MODELLO MICRO

La serie MSGA è stata sviluppata con l’obiettivo di ottenere una eccezionale affidabilità e allo stesso tempo di mantenere dimensioni estremamente ridotte. È interamente  costruita in acciaio INOX AISI 316L e le tenute a contatto con il liquido sono in FKM oppure in Kalrez®, elastomero particolarmente apprezzato per le sue caratteristiche di resistenza agli agenti chimici.

ATOMIZZATORI ULTRASONICI

Gli atomizzatori ultrasonici garantiscono le gocce più piccole in commercio. Grazie al risonatore posto di fronte alla uscita dell’orifizio le gocce vengono ulteriormente frazionate garantendo gocce piccole con una distribuzione uniforme.

A secondo della applicazione e della superficie a coprire si possono fornire con diversi angoli di atomizzazione e diversi adattatori.

Applicazioni industriali degli atomizzatori

Le possibili applicazioni di un atomizzatore sono varie e includono qualsiasi esigenza che richieda una nebulizzazione o atomizzazione molto fine dato che il tipo di spruzzo può variare da una nebbia a uno polverizzazione fine di un liquido.

Applicazioni tipiche:

  • Lubrificazione
  • Raffreddamenti
  • Copertura
  • Coating
  • Umidificazione
  • Abbattimento polveri
  • Controllo degli odori
  • Deodorizzazioni

Tutti i settori industriali possono trarre vantaggio da questo tipo di nebulizzazione e i tecnici Euspray sono a disposizione per discutere le tue esigenze e necessità.

SCARICA IL CATALOGO ATOMIZZATORI COMPLETO

Sei interessato a questi prodotti?

Contattaci, trova la migliore soluzione!